indietro

 

Complimenti per il Decalogo: diamo a Cesare quello che è di Cesare……..

 

Cari Amici Enduristi,

 

mi rifaccio vivo dopo quella specie di polemica estiva da me avviata sul sito mattinata.it e da voi prontamente ripresa, circa il deprecabile comportamento di alcuni praticanti lo sport in cui vi riconoscete, ovvero l’esibizione smodata di cavalli vapore in ambienti dove la legge della natura vuole che pascolino cavalli in carne ed ossa, ma non solo, e che pacifici cittadini di tutte le età possano trascorrere ore di svago e relax, lontani da smog e rumori giornalmente assunti in dosi abbondanti nelle città, anche nella nostra piccola realtà mattinatese.

 

 A proposito: lo scrittore Andrea Camilleri (quello del commissario Montalbano) ha di recente comunicato a Fiorello e Marco Baldini,  nel corso del programma Viva Radio 2, che è intenzionato a trasferire il proprio domicilio nel Comune di Mattinata  (quale onore), visto che risparmierebbe i quattro euro (o euri?) di sigarette ogni due ore passeggiando su Corso Matino.

 

E pensare che io sono messo al bando dal salotto cittadino perché ogni qual volta accendo il mio compagno Toscano Garibaldi, tocca sorbirmi le proteste di tanti deboli di stomaco (che schifo, che puzza, ma come fa), avvezzi a trangugiare tante altre porcherie! Da ora in avanti beccatevi Camilleri.

Tiè!  Dove portava l’ombrello mio nonno ve lo farò vedere dal vivo, ma se urge vi invio un autoscatto col telefonino.

 

Probabilmente sto divagando, ma penso che per voi va bene ugualmente.

Tornando al motivo originario che mi ha spinto a scrivervi (vedi sopra), l’altro ieri, gettando un’occhiata nel vostro sito endurista (o enduregno ?) ho preso visione del nutrito e molto ben strutturato Decalogo che ottimamente avete pubblicato a beneficio di quanti si riconoscono nello sport da voi praticato, soprattutto le più giovani teste calde.

E lasciatemi assaporare la soddisfazione che la provocazione lanciata dallo scrivente, tesa all’educazione non solo agonistica di chi si avvicina a questo sport, ha dato i primi tangibili risultati.

 

Indubbiamente un conto è proclamare buoni propositi, altro è metterli in pratica tanto in prima persona che vigilando sui comportamenti di quanti si discostano dalla loro osservanza.

 

E così, come quando nei vostri Dieci Comandamenti (proviamo a immaginare, senza voler essere dissacranti, mio cugino  Paolo con le vesti di Mosè e in mano le Tavole della Legge) si raccomanda ai piloti enduristi in corsa di farsi precedere non dal più veloce, ma dal più esperto, immagine molto bella e significativa, così anche nel dopo gara, in pausa o in officina questi dovrebbero far sempre più valere la loro voce autorevole !

 

Nel ringraziarvi ancora una volta per l’ospitalità, vi anticipo che di tanto in tanto mi permetterò di approfittare di questo spazio, senza però abusare della vostra pazienza.

 

A presto risentirci.

 

Bologna, 25 ottobre 2006                                     Antonio Latino             

 

 

P.S. : per i più distratti vi invito a visitare il nuovo sito parallelo di mattinata.it ,ovvero mattinatesi.t (originali no?) , decollato ufficialmente appena ieri, in cui potrete trovare tanti argomenti interessanti da approfondire e su cui discutere.